Soffiando controvento di Luca Fivizzani – brano dell’album Superstiti

1
38

 

Io sono certo che, la tua redenzione
non cancellerà, tutti i miei lividi
e il tuo, laconico sorriso, mi rende piccolo ma
io sono unico, non sarò l’ultimo
Sto soffiando controvento
in questo insostenibile, Lunedì di Ottobre
ma so che non mi ferirà
guardarti scomparire, fra le sue ali scure
Ho il sospetto che, tu voglia confondermi
con trame ignobili, che non si spiegano
alimentando, tutti i miei dubbi non scomparirà
il mostro che tormenta il mio sonno
il mostro che assassina il mio sonno
Sto soffiando controvento
in questo insostenibile, Lunedì di Ottobre
ma so che non mi ferirà
guardarti scomparire, fra le sue ali scure