Intervista ai “Conosci mia cugina”, scopriamo chi sono

0
534

intervista conosci mia cugina

Musicisti Emergenti ha fatto un’intervista ai “Conosci mia cugina“. Scopriamo chi sono i musicisti che hanno valorizzato lo Swing italiano.

Parlateci un po’ di come siete nati…
Siamo in primi amici di vecchia data, che nei corridoi del conservatorio di sono
ritrovati, ognuno con la sua storia. La passione per il jazz europeo ci accomunava,
così, usciti ognuno da esperienze precedenti, abbiamo deciso di tentare questa
nuova avventura.

A cosa dobbiamo il nome del gruppo?
Il nome é stato un’ idea della nostra cantante, Federica, prendendo spunti dall’omonimo brano interpretato da Bonino e Natalino Otto.

Come inizia il processo creativo? E come sviluppate i vostri brani?
I nostri arrangiamenti sono curati dal nostro pianista, Davide e, ovviamente,
condivisi e migliorati assieme al resto della band. L’ idea di fondo è quella di
riproporre questi brani in una chiave di lettura che gli doni nuova freschezza e, se
possibile… Ancora più swing!

Un gruppo a cui vi sentite molto vicini?
Oltre alle storiche band cui ci ispiriamo, come ad esempio l’ orchestra di Pippo
Barzizza, sicurament,e tra i tanti validissimi colleghi che stimiamo spiccano le
Sorelle Marinetti, un progetto che sicuramente ci ha ispirato e che ammiriamo
anche dal punto di vista musicale. Saremmo lusingati un giorno di poter
collaborare con loro.

Perché avete scelto questo genere anziché un altro?
Perché é un genere che vive nei ricordi della nostra infanzia, dei nostri nonni e dei
nostri genitori. Racconta delle storie di un’ Italia che riteniamo meriti ancora di
essere raccontata.

Che tipo di atmosfera puntate a creare ai vostri concerti?
Divertirci per divertire il pubblico: questo amiamo fare, cercando di farlo attraverso
la musica al meglio delle nostre possibilità. Amiamo creare un rapporto molto
schietto con chi ci ascolta, per farli sentire un po’ come fossero assieme a noi sul palco.

La musica ovviamente é la componente fondamentale del nostro show ma… 
Senza prenderci troppo sul serio!
Come avete passato la quarantena? 
Come molti colleghi : studiando e lavorando a contenuti per il web. Ci piace ricordare una nostra bellissima collaborazione con Memo Remigi, il quale oltre ad aver prestato 
la sua voce su due brani del nostro disco,. ha voluto condividere con noi anche 
questa esperienza “a distanza”.
La più brutta esperienza che avete fatto sul palco?
Al massimo qualche esperienza brutta “sotto” al palco.
Essendo dei professionisti che lavorano molto puó capitare di interfacciarsi
con chi non onora gli accordi presi o non capisce il valore di ció che
facciamo.

 

Come vedete il panorama musicale nel futuro post Covid?

Il panorama musicale in Italia presenta delle storture che risalgono a ben prima del covid, ma il discorso sarebbe molto lungo. Confidiamo nel buon senso di tutti e magari in un vaccino, cosa che ci permetterebbe di ritornare a pieno regime.  Ad onor del vero però, finito il lock down il telefono ha “ricominciato a squillare” e abbiamo potuto riprendere a programmare la nostra attività, con nostra grande gioia  

Progetti per il futuro? 
Questo Covid non ci ha permesso di presentare e promuovere il disco appena 
uscito (“the Italian swing”). Non vediamo l’ ora di promuoverlo dal vivo, in Italia ed 
all’estero: c é tanto di noi lì dentro e ne siamo molto orgogliosi.
 
La nostra piattaforma si chiama Musicisti Emergenti. Cosa consigliereste 
ai musicisti emergenti? 
Studiate, amate la musica e abbiate profondo rispetto per voi stessi e ciò che fate: 
il resto verrà da sé.  
 
Ringraziamo Davide Annecchiarico, Federica d’ Andrea, Giuseppe Civiletti ,componenti della band “Conosci mia cugina” per l’intervista a Musicisti Emergenti. Per saperne di più sul nuovo album, leggi l’articolo su “The italian Swing”.
                                                                                              G.Lo Russo

L’articolo Intervista ai “Conosci mia cugina”, scopriamo chi sono proviene da Musicisti Emergenti.