L’armonica a bocca entra in conservatorio

0
282

Stevie Wonder, Bob Dylan, Toots Thielemans, Sonny Boy Williamson. L’armonica a bocca è passata sulle labbra di mostri sacri della musica di ogni genere: pop, rock, jazz, blues. Ma anche il mondo della musica classica l’ha considerata, e diversi musicisti hanno scritto composizioni da trasportare in suono con questo elegante strumento musicale inventato a metà dell’Ottocento. Il Conservatorio di Roma Santa Cecilia ha così deciso di dedicarle un corso che partirà il 1° aprile e proseguirà fino a luglio. L’insegnante risponde al nome di Gianluca Littera, uno degli armonicisti al mondo più famosi.