Halloween Blues allo Zenith di Fiumicino

0
196
halloween

 

Un Halloween all’insegna del Blues grazie allo Zenith Village e alla Onorati Coffee Maker Blues Band.

Se non avete ancora organizzato la vostra notte di Halloween, potreste unirvi alla serata Blues con gli Onorati Coffee Maker Blues Band, organizzata dallo Zenith Village, presso il Lungomare della Salute a Fiumicino. Nel villaggio potrete godere di una spiaggia libera attrezzata, musica live, ottimo cibo, vini e American Bar. L’evento avrà inizio a partire dalle ore 22:00 del 31 Ottobre.

Dopo aver militato in vari gruppi ed essersi esibiti nei principali locali della capitale, quattro musicisti con una grande passione per il blues si riuniscono per dare vita alla formazione della Onorati Coffee Maker Blues Band. Un occhio ai grandi padri fondatori del blues (MuddyWaters, John Lee Hooker, Freddie King) ma anche agli artisti della nuova generazione e alle sonorità più elettriche (Buddy Guy, Eric Clapton); è così che nasce la scaletta dei concerti con grandi slow come Ball and Chain o brani scatenati come Route 66. Lo show è arricchito da un set acustico nel quale le atmosfere si fanno più rarefatte: la chitarra dobro e la batteria suonata con le spazzole riportano direttamente al delta del Mississippi dove il blues ebbe la sua origine e con esso gran parte della musica moderna.

halloween

La band:
Formazione scarna ed essenziale, come la tradizione Blues richiede, ma grande energia sul palco per supportare la voce graffiante ed unica dell’istrionico Luigi Onorati che come pochi sa coinvolgere e divertire il pubblico.
La base ritmica ormai collaudata vede Luca Pisanu al basso e Mimmo Antonini alla batteria, professionista affermato e appassionato che nella sua lunga carriera ha suonato con artisti internazionali tra cui ricordiamo il cantante MudMorganfield (figlio del grande MuddyWaters) accompagnato nella sua tournee italiana e la collaborazione con il chitarrista americano Bob Margolin (gia nella band dello stesso MuddyWaters). Con questa base d’eccezione la chitarra di Stefano De Angelis è libera di spaziare e lanciarsi in assoli coinvolgenti o ritmiche incalzanti. Stefano ha avuto occasione di esibirsi sul palco del Pistoia blues e più volte l’opportunità di suonare con il grande Louisiana Red (purtroppo recentemente scomparso).