“Gabbie d’oro”, il nuovo singolo di Emil Spada

0
640

Emil Spada Gabbie d'oro

Emil Spada torna con il suo nuovo singolo “Gabbie d’oro”, disponibile in radio e negli stores. Un brano in controtendenza rispetto alle tematiche riscontrabili nella musica mainstream in cui si esaltano stili di vita legati al lusso estremo e che, utilizzando linee melodiche e arrangiamenti contemporanei, vuol porre in evidenza, la superficialità della ricerca esasperata dell’apparire, dello status symbol, dell’essere al centro dell’attenzione a tutti i costi che caratterizza la società odierna. “Gabbie d’oro” nasce dall’unione di ascolti musicali eterogenei e dal bisogno di comunicare che la strada più difficile è sempre quella che regala più soddisfazioni e serenità, se compiuta con logica. L’intenzione è quella di legare musica e parole, ma non solo a livello strutturale, ecco perché si è pensato a un lungo solo di Sax, frutto anch’esso di una precisa scelta.

Il videoclip, per la regia di Milo Barbieri e con sceneggiatura ideata dallo stesso Emil (https://www.youtube.com/watch?v=7HkKEJz3WrA), porta sullo schermo l’immagine stessa della commercialità: Astrid Toh, protagonista del video, ha saputo calarsi perfettamente nei panni della ragazza “schiava” della società e dei suoi modelli, ma che lo è solo per essere accettata e non per propria volontà. E’  proprio Emil a raccontarci qualcosa di più…

Com’è nato “Gabbie d’oro”?
Era un periodo in cui facevo ascolti musicali davvero eterogenei, passavo da Caparezza citato prima a Morricone, dalle colonne sonore di film classici a produzioni indipendenti locali… questa commistione di generi mi ha fatto ragionare sulla enorme quantità di dati che ci viene costantemente proposta ogni giorno, oltre alla superficialità con cui questi dati vengono da noi interpretati e a nostra volta proposti; pensavo alle storie di instagram, così veloci ed inutili di per sé, in cui ci si veste di status symbol solamente per attrarre attenzione, ma che non danno niente da un punto di vista di contenuto. Volevo racchiudere tutto questo in un brano, volevo qualcosa che attirasse l’attenzione musicalmente e che al contempo attaccasse questo modo superficiale di vivere solo per apparire.

E il  videoclip?
C’era bisogno di una ragazza acqua e sapone, che cambiasse diversi outfit solo per essere accettata dalla società, questa l’idea di base da cui sono partito per realizzare la sceneggiatura. Dopodiché mi sono detto che anche le location dovevano essere differenti rappresentare la quotidianità di una ragazza appariscente, ma al contempo semplice tra le mura di casa. Guardando il video si può notare come in effetti, la protagonista, la bravissima Astrid Toh, sia sempre allegra tranne che nel finale, quando poco prima di riposare analizza le costrizioni imposte dalla società in cui vive e manda tutto il mondo a quel paese.

Com’è nata la tua passione per la musica?
In auto con i miei genitori da piccolo, ascoltando le musicassette dei cantautori, questo è sicuramente stato un grande input per indirizzarmi verso la musica; in realtà credo che la mia sia una passione innata, perché già a 3 anni saltavo sullo sdraio in spiaggia, cantando le canzoni estive in voga per intrattenere i bagnanti e i vicini di ombrellone. Poi a 13 anni ho ricevuto una chitarra ed un cd dei Queen: da lì è stato  immediato amore.

Con quale artista ti piacerebbe collaborare?
L’artista italiano che apprezzo di più in assoluto è sicuramente Morgan, imparerei tantissimo da lui, e mi perderei per ore ad ascoltare le sue digressioni e la sua immensa cultura, per questo mi piacerebbe immensamente riuscire a fare un brano con lui, sono sicuro che poi, sul palco, ci divertiremmo di brutto.

Progetti in cantiere?
Con la mia etichetta PMS Studio, siamo già al lavoro sul prossimo singolo, un brano progressive-rock che vanterà una incredibile collaborazione a livello di videoclip, con un altro settore dell’arte; un nuovo  progetto che racchiude oltre alla musica un’altra mia grande passione che è il fumetto. Dopo questo singolo, si giungerà, se non ci saranno intoppi, all’uscita del nuovo album, che racchiuderà in 8 brani, un eterogeneità di generi e temi. Sarà un album spartiacque col passato, una sorta di partenza per un “Emil 2.0” che, conscio della esperienza accumulata, vuole dar anelito ai suoi punti di forza e migliorare in ciò che è carente.

http://www.emilspada.it

L’articolo “Gabbie d’oro”, il nuovo singolo di Emil Spada proviene da Musicisti Emergenti.