E forse un giorno, Carmen Consoli – testo e video

0
98
E forse un giorno, da L’abitudine di tornare di Carmen Consoli. Guarda anche articolo con tracklist e video.
Per quanto tempo dovrò
cercare un modo per restare a galla
mio marito non lavora da un pò
ed insieme a un sorriso detto addio a salute e dignità

Per quanto tempo dovrò
chiedere ai miei figli di stringere i denti
tra pane, libri, luce, mutuo e gas
la vedo un’alra torrida estate in città
ma la primavera tornerà
nei nostri poveri cuori abbrutiti e invecchiati
e li scalderà

E forse un giorno ci daranno l’aria
ad un prezzo più conveniente della benzina
una lacrima autentica di sana pazienza
alla lotteria qeust’anno in palio un buono per la spesa

Per quanto tempo dovrò
portare il peso di questa vergogna
da circa un mese dormiamo tutti in macchina
siamo diventati estranei agli occhi della comunità
Ma la primavera tornerà
nei nostri poveri cuori avviliti e ammalati
e li guarirà

E forse un giorno ci daranno l’aria
ad un prezzo più conveniente dell’aspirina
una dose legittima di sana peranza
la lotteria quest’anno e in palio una pensione a vita

Quella multa benevola sul parabrezza
è la prova che ancora qualcuno ci pensa
che bella sorpresa tra la brima e la nebbia
come caldo l’abbraccio della provvidenza

Forse un giorno ci daranno l’aria
ad un prezzo più conveniente dell’immondizia
Forse un giorno ci daranno l’aria
ad un prezzo più conveniente dell’immondizia
Per quanto tempo dovrò
chiedere ai miei figli
di stringere i tempi