Reunion delle Spice Girls: gli anni Novanta stanno tornando

A vent’anni dal successo delle Spice Girl, che debuttarono nel 1996 con il singolo Wannabe, si vocifera di una reunion della pop band britannica e di una collaborazione con  Backstreet Boys.
È la metà degli anni Novanta quando i Pink Floyd entrano a far parte della Hall of Fame, i Ramones annunciano il ritiro, nasce la pecora Dolly il primo mammifero frutto di clonazione, vanno di moda le zeppe e gli ombelichi scoperti e due band imperversano sullo scenario musicale: le Spice Girls e i Backstreet Boys. Vere e proprie icone di quegli anni hanno fatto sognare e ballare migliaia di teenagers.
Ora sono passati vent’anni -ahimè !- e finalmente potrebbe avverarsi il sogno di vedere insieme questi due gruppi, in occasione del ventennale del LP di debutto delle Spice Girls, la girl band più famosa di sempre, che raggiunse il successo nel 1996 con il singolo Wannabe.
Ad annunciare la notizia durante un’intervista, rimanendo tuttavia sul vago, è stato un membro dei Backstreet Boys: Aj McLearn. L’ex boy ha dichiarato che è più di un anno che le due band stanno vagliando il progetto di una collaborazione. Le parole del cantante non hanno trovato conferma nelle dichiarazioni delle Spice Girls che sembrano smentire, almeno per il momento.
spice girls
Altre fonti però confermano che le Spice Girls stiano organizzano una reunion coronata da un tour mondiale, che tuttavia vedrebbe l’assenza dell’ ex Posh Spice Victoria Backham.
Le ragazze, che l’ultima volta si sono esibite per la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Londra, ricaverebbero in realtà non pochi da un simile evento. Il concerto infatti permetterebbe loro una maggior visibilità. Sebbene in Europa riuscirono ad ottenere un successo clamoroso, non ebbero altrettanta risonanza negli Usa e questa sarebbe un’ottima occasione per farsi conoscere meglio e guadagnare non poche sterline.
La notizia è stata accolta dalla rete con grande entusiasmo, e le poche parole di Aj sono bastate per mandare in delirio i fun. Finalmente esiste la possibilità di vedere realizzato quello che per anni è stato solamente un sogno adolescenziale alimentato davanti ai poster appesi al muro della propria cameretta.
E va bene che non siamo più teenager ma a certe cose non si può resistere:
So tell me what you want, what you really really want,
I wanna I wanna I wanna I wanna I wanna really
Really really wanna zigazig ha!
Francesca Gangarelli