Intervista al rapper emergente Berry MC

Parlando di Rap, questa settimana abbiamo conosciuto tre artisti molto interessanti, CromaShale Gee e Nairoby, e adesso facciamo la conoscenza di un terzo rapper emergente che va ad arricchire il nostro sguardo sul vasto panorama dell’Hip Hop emergente italiano. Ha sedici anni e viene dal Piemonte, il suo nome è Andrea Berardi, in arte Berry MC, di cui vi avevamo già accennato qualcosa nell’anteprima di Lunedì. È arrivato il momento di parlare con lui per scoprire di più sulla sua carriera e sulla sua idea di musica.

berry mc2

  • Ciao Berry, parlaci un po’ di te e di come nasce la tua passione per la musica.
    Un saluto a tutti, io sono Andrea Berardi, in arte Berry mc, ho sedici anni e sono un rapper freestayler emergente. Il mio legame con la musica è iniziato un po’ di anni fa con due miei amici, avevamo un piccolo gruppo (i Tre Teschi) che si sciolse dopo poco tempo. Ho ricominciato da solo un annetto fa, un po’ per caso e un po’ per quel senso di ribellione alla società che accomuna un po’ tutti i rapper. 
  • Di cosa parli nelle tue canzoni?
    Non sono uno che parla sempre delle stesse cose (alcool, sesso, droga), mi piace parlare un po’ di tutto; per esempio di politica, della società, dell’ambiente in cui vivo, dei problemi familiari, l’amicizia, le ragazze, e spesso scrivo anche testi d’amore.
  • Credi sia difficile emergere nel nostro Paese?
    Ultimamente il Rap in Italia sta riscuotendo un grandissimo successo fra tutti i ragazzi e le ragazze della mia età, nonostante questo è molto difficile emergere, anche perché, diciamocelo, l’Italia non offre tante possibilità. La New School, rispetto all’Old School, riscuote molto più successo negli ultimi anni, io non faccio parte di nessuna delle due, faccio testi sia Old che New School.
  • Quali difficoltà hai incontrato?
    Le difficoltà stanno nella metrica e nel flow, nel fare un buon beat per poi inserirci un buon testo. Ma le difficoltà più grosse sono rappresentate dalle persone che intralciano il tuo cammino, criticando ogni cosa che fai e cercando di farti andare fuori strada.
  • Cosa pensi della scena italiana contemporanea?
    La scena Rap/Hip Hop in Italia negli ultimi anni va sempre più su. C’è da dire però che quando il Rap si trasforma in musica commerciale (cioè fatta solo per guadagnare) riscuote successo nel nostro Paese grazie ai bimbi che non capiscono nulla di questo genere musicale, che però sono attratti da questi “artisti” che giocano a fare il Rap , e questo non è bello.
  • Parlaci dei tuoi lavori adesso
    Ho lavorato su alcuni singoli (Illuminati, Bada per te, On the street) di recente.
    Poi il mixtape Suicide vol.1, che è terminato ma uscirà dopo il Mixtape vol.2 (sette tracce ma tutte molto forti) perché mi è sempre piaciuta l’idea di tenere dei pezzi vecchi da parte per farli uscire dopo. L’ultimo che è ancora in fase di lavoro è il mio primo disco (Le fiamme dell’inferno) dove ci saranno molti feat e molte sorprese, spero di riuscire a finirlo entro fine Settembre.
  • Sei sostenuto da un’etichetta?
    Non ho nessuna etichetta alle spalle, mi sono auto prodotto fino a oggi. Per il nuovo disco penserò a qualche casa discografica nelle mie zone.
  • Quali sono le tue aspirazioni per il futuro?
    Non sono uno che si aspetta il Disco d’Oro. Diciamo che in futuro mi piacerebbe  salire sul palco con i miei pezzi e avere un pubblico tutto mio.
  • Siamo giunti alla conclusione, raccontaci un bel ricordo legato alla tua carriera.
    Ho due bei ricordi, uno risale a qualche mese fa, quando un freestyler mi disse che mi avrebbe battuto senza problemi e invece vinsi io, mi sono sentito molto soddisfatto. L’altro riguarda la mia prima volta sul palco, me la facevo sotto, sono stato eliminato al primo turno ma nonostante questo è un bel ricordo.

Grazie a Berry MC per averci concesso questa intervista e averci fatto conoscere la sua storia e le sue idee. Per rimanere aggiornati sulla sua carriera, potete continuare a seguirlo tramite la sua pagina Facebook.

Per rimanere sempre aggiornati sugli artisti emergenti e sulle promesse del panorama musicale italiano continuate a seguire tutti i giorni le nostre interviste sulle news di Wikitesti.com e sulla nostra pagina Facebook.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here