Civico4 | Intervista alla band demenziale siciliana

Iniziamo questa caldissima settimana in allegria grazie al ritmo siculo del rock dei Civico4Loro vengono da Caltanissetta e sono già molto conosciuti nella loro regione per le loro canzoni demenziali ma impegnate; ora è il momento di allargare la popolarità a tutta la penisola. Oltre che dalla loro musica, rimarrete certamente colpiti anche dalla loro originalità e creatività, ma soprattutto dalla loro spiccata ironia nell’affrontare qualsiasi argomento. Lasciamo subito la parola a loro per capire meglio di chi vi stiamo parlando.

 

  • Presentatevi ai nostri lettori e diteci come sono nati i Civico4.
    Noi siamo i Civico4, un gruppo nato nel 2010 dalla voglia di quattro amici di divertirsi insieme uniti dalla passione per la musica; insieme ad un ricco repertorio di cover ci siamo subito dilettati nello scrivere pezzi nostri inediti tutti basati su temi attuali, la mente perversa che scrive la maggior parte dei testi e musica è il nostro cantante nonché chitarrista Michele Rosano, e il nostro tempo è dato dal batterista Eddy Ferraro e tenuto dal fratello Emanuele Ferraro, a coronare il tutto con le sue note particolari è la seconda voce Melissa Daidone. Le avventure dei Civico cominciano da i primi “live” in localini in giro per i paesi siciliani; poi abbiamo partecipato a concorsi vari come:
    -Semifinali regionali festival The Pub Italia;
    -Finali del XIV Festival internazionale della musica studentesca GEF 2012 , con esibizione sul palco dell’Ariston a Sanremo.
    -Partecipazione al programma televisivo “myband”;
    -1’ premio del festival della creatività studentesca della giornata dell’arte nel 2012
    I nostri nediti sono stati trasmessi su emittenti radiofoniche di tutta la Sicilia ( RcS, radiocl1, RcR, Radio Rimasto…) Dopo circa due anni di lavoro nasce la nostra prima demo dal titolo A volte è un attimo , e contenente cinque inediti : Tom Cena,La canzone del rimasto, Chaka Chaka, Siamo tutti figli e A volte è un attimo, che dà il nome all’album.
    Recentemente abbiamo partecipato e vinto al festival MUMIPA Mottura con il nostro nuovo singolo Aspettare è un piacere del quale è anche uscito un videoclip tutto di nostra produzione dalle riprese al montaggio, e che tra l’altro fa parte del nuovo lavoro firmato Civico4 che uscirà a breve e si chiama Morti per la sfiga.
  • Quali sono gli argomenti che ricorrono maggiormente nelle vostre canzoni?
    Gli argomenti riguardano i problemi che in generale affliggono i giovani che vivono in questa società moderna, ma rivisitati in chiave ironica.

 

 

  • Da quali artisti trovate l’ispirazione per la vostra musica?
    Da vari artisti gli Elio e le Storie Tese, Frank Zappa e altri del genere rock demenziale.
  • Parlateci un po’ dei vostri lavori più recenti e di come sono stati portati avanti: si tratta di lavori autoprodotti o avete un’etichetta alle spalle?
    Abbiamo ultimamente finito le registrazioni del nostro nuovo cd dal titolo Morti per la sfiga, totalmente prodotto da “BoockJstudio” di Giuseppe Dell’Utri senza alcuna etichetta discografica.
  • Avete già in mente altri progetti?
    Finito questo nuovo cd ci dedicheremo a esibizioni dal vivo in vari locali in giro per la Sicilia per promuovere la nostra musica, continuando a partecipare a festival e concorsi vari.
  • Credete sia difficile emergere nel nostro Paese?
    Abbastanza difficile, sembra quasi siano rimasti solo i talent a fare da trampolino di lancio; chissà se vedrete anche noi presto ad un talent.
  • Quali sono state le maggiori difficoltà incontrate finora?
    La difficoltà maggiore è riuscire a vivere di ciò che si ama cioè della musica, purtroppo non abbiamo ancora trovato una casa discografica pronta ad investire su di noi.
  • Con quali artisti sognate di condividere il palco, un giorno?
    Sicuramente ognuno di noi ha il suo “duetto da sogno”, ma a tutto il gruppo farebbe piacere una condivisione con gli Elio e le Storie Tese per l’immensa stima e rispetto che abbiamo nei loro confronti e soprattutto per la loro musica.
  • Raccontateci uno dei ricordi più belli legati alla vostra carriera.
    Il ricordo più bello ce l’ha dato l’esperienza dell’Ariston per il GEF dei giovani nel 2012, è stato indimenticabile salire su quel palco calpestato dai migliori artisti che negli anni si sono esibiti e hanno lasciato un segno con la loro musica.

 

 

Questi sono, quindi, i Civico4. La nostra intervista si conclude qui, ma potete continuare a seguire la loro carriera attraverso i social, tramite la loro pagina Facebook e il loro canale Youtube. Li ringraziamo per aver deciso di parlare con noi e facciamo loro tantissimi auguri per la loro carriera, sperando ottengano il successo che meritano.
La nostra rubrica continua e domani vi faremo conoscere un’altra rock-band, di genere diverso però, leggete l’anteprima dell’intervista a Le Madri degli Orfani.
Per rimanere sempre aggiornati sugli artisti emergenti e sulle promesse del panorama musicale italiano continuate a seguire tutti i giorni le nostre interviste sulle news di Wikitesti.com e sulla nostra pagina Facebook.

Social

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here