Anteprime del Martedì | Intervista a Piedeoner a.k.a. Kocondor

Dopo la lunga parentesi dedicata alle rock-band, nella seconda intervista di Martedì, dopo quella ai Living Core, parleremo con un rapper bresciano: Piedeoner a.k.a. Kocondor. Piede entra in contatto con l’ambiente rap undergorund bresciano all’età di sedici anni, e dopo varie partecipazioni ad album di artisti già riconosciuti entra a far parte della SVD Crew. Recentemente, Piede ha deciso di intraprendere un progetto da solista per meglio rimarcare il proprio messaggio e diffonderlo attraverso il rap.

 

 

Nelle mie canzoni esprimo odio. Odio in primis verso quello che oggi spacciano per “arte”, che dovrebbe essere la più pura espressione della singolarità individuale, così: fine a sé stessa, senza compromessi di alcun genere. Invece, oggi, tutta l’arte, e sopratutto la musica come in questo caso specifico, non è nient’altro che un mercato, un business frutto di elaborate strategie finanziarie e sondaggi di marketing. Un PRODOTTO fatto e confezionato appositamente per aver il maggior numero di acquirenti possibili, per avere il maggior guadagno economico possibile. Odio verso la società che reprime l’individualità della persona, costringendola in classi standard in cui identificarsi, proponendoli percorsi obbligati da seguire dalla culla alla tomba, riducendolo a essere lubrificante per il grande ingranaggio della schiavitù industriale globale. Odio PURO, quindi, verso l’essere umano, che accetta e permette tutto questo.

Per sapere di più su Piedeoner, non perdete l’intervista completa di Martedì 2 Giugno. Continuate a seguirci su Wikitesti.com e sulla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sul mondo della musica emergente italiano di tutti i generi e conoscere nuovi artisti.



2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here